UA-51725861-1
25 Novembre 2020

Tutto è più facile
lontano da casa

Blog 2018-2019
scritto da Admin il 09-10-2018 09:15
(nella foto: Andrea Garbero, colonna portante di una difesa che in trasferta non ha ancora subito gol)

Il giochino appare sin troppo facile. Dato il ruolino di marcia sviluppato dalla Trevigliese in questa fase iniziale del campionato - in tre trasferte: 9 punti e zero gol subiti; in due gare interne: 1 punto - verrebbe quasi voglia di invitare gli alfieri del Cst a giocare sempre lontano dallo stadio ´Zanconti´.

L´analisi dei fatti, però, non può limitarsi a una semplice geolocalizzazione degli eventi e soprattutto non può prescindere dal valore degli avversari. Non vi è dubbio sul fatto che il calendario abbia sin qui proposto alla squadra biancoceleste tre avversari abbordabili da incasellare sotto la colonna ´fuori´ (Bruzzano, La Spezia e Rivoltana, divorate in pochi bocconi); mentre alla voce ´casa´ sono state registrate due rivali assolutamente toste (Cinisello e Sant´Angelo), contro cui il gruppo di mister Redaelli ha potuto misurare le proprio forze e anche verificare alcuni attuali limiti che necessitano di un lavoro ancor più accurato.

In attesa di festeggiare finalmente una vittoria anche di fronte al suo pubblico, questa settimana la Trevigliese si gode dunque l´ennesima affermazione esterna, ottenuta stavolta a Rivolta d´Adda con un comodo 4-0. La differenza fra le due formazioni è emersa palese sin dal fischio d´avvio, con gli ospiti subito padroni della situazione e ripetutamente a segno già nel primo tempo: Calchi ha spianato la strada, Rulli ha perfezionato il progetto, Serafini ha spazzato ogni dubbio, così si è andati al riposo con tre reti di vantaggio e mezzo pensiero già rivolto all´impegno successivo. La Rivoltana, che non è neppure lontana parente della squadra di vertice (o di Eccellenza) vista tante volte in passato, non ha mai chiamato Casi all´opera neppure nel secondo tempo, chiuso piuttosto dal sigillo impresso da Arrigoni nella ceralacca del risultato finale.

Certo, come si è visto anche in precedenza non saranno tutte così le antagoniste a venire, a cominciare da quella che la prossima domenica busserà al portone dello stadio comunale. Il Tribiano è una delle formazioni più accreditate del raggruppamento, nonostante una partenza un po´ sofferta racconti di qualche difficoltà imprevista: la Trevigliese dovrà dunque dar fondo alle proprie migliori virtù, per quanto penalizzata da qualche assenza importante (in primis quella di Zanga, attaccante centrale di riferimento). E chissà che, al quarto tentativo - considerando anche quel mercoledì di coppa settembrino con la Pradalunghese - non si riesca finalmente nell´improba impresa di espugnare lo ´Zanconti´.



Realizzazione siti web www.sitoper.it