UA-51725861-1
20 Settembre 2020

Sant'Angelo-Trevigliese,
scontro fra titani

Blog 2018-2019
scritto da Admin il 13-02-2019 07:42
(nella foto: capitan Rinaldi al tiro in una fase della gara di andata, che vide il Sant'Angelo violare lo 'Zanconti' per 2-0)

Dunque, ci siamo. Il momento è arrivato, Sant'Angelo-Trevigliese mette l'una di fronte all'altra le due squadre che si stanno contendendo il primato ormai da diversi turni. Dietro di loro, Basso Pavese e Atletico San Giuliano non paiono certo intenzionate a mollare la presa, e questo non va dimenticato: ma è chiaro che il fascino della sfida fra le prime due della classifica non ha oggi paragoni, senza dimenticare il blasone che entrambe si portano appresso e quegli storici precedenti che fanno di questa partita 'la' partita.

Lo scenario del mercoledì sera, reso necessario dal rinvio causa neve del 3 febbraio, un po' sottrae contenuti al tipico contesto della giornata di campionato, ma in cambio regala una anomala atmosfera da 'Champions'. E di campioni, effettivamente, è il caso di parlare, perché non v'è dubbio alcuno sulla qualità e sulle intenzioni di entrambe le antagoniste. Sarà sfida aperta, chissà se spettacolare o meno, sicuramente combattuta: la Trevigliese vi arriva con il vantaggio di un punto, il Sant'Angelo cercherà l'impresa e con essa il sorpasso. Impossibile ipotizzare l'esito finale, ma una cosa invece è certa sin d'ora: comunque vada a finire il big-match, il campionato non finisce questo mercoledì.

Resteranno infatti, poi, altre dieci giornate da giocare, con tutto il loro carico di incertezze: e da qui a fine aprile ogni concorrente dovrà più volte pescare le proprie carte dai mazzi ‘probabilità’ e ‘imprevisti’, rendendo davvero imperscrutabile la lunga volata finale verso la promozione in Eccellenza. Basterà ricordare che, all’andata di questi tempi, in testa c’era l’Atletico San Giuliano da solo, il Sant’Angelo inseguiva a -3 (insieme al Basso Pavese) e la Trevigliese era quarta a -5. Poi, però, fu il Sant’Angelo a laurearsi campione d’inverno, con tre punti di vantaggio sulla Trevigliese e sei su Atletico San Giuliano e Basso Pavese.

Tutto, dunque, può ancora accadere, anche perché l’ultimo terzo di torneo sarà per tutti disseminato di altri scontri diretti e trappole assortite. Quel che qui preme evidenziare, ancora una volta, è come i ragazzi di Cristian Redaelli continuino a palesare compattezza di gruppo e freschezza d’intenti: domenica scorsa, pur in formazione rimaneggiata - c’era da soppesare ogni sforzo, proprio in vista del mercoledì campale – hanno travolto la Rivoltana per 5-2, costruendo la loro sesta vittoria consecutiva su un avvio a dir poco impetuoso. Hanno segnato tre gol in meno di un quarto d’ora, con Zanga, Ghilardi e Pilenga, e questo ha permesso loro di giocare sul velluto il resto della gara, comunque riempito di ulteriori soddisfazioni (ancora Zanga a fine primo tempo e quindi Rulli in avvio di ripresa; reti degli ospiti sul 4-0 e sul 5-1).

Insomma, una squadra sempre sul pezzo e capace di reggere la pressione: una squadra pronta per Sant'Angelo e per tutto quello che verrà dopo.



Realizzazione siti web www.sitoper.it