UA-51725861-1
12 Luglio 2020

Ritrovarsi alla fine
per salvare il campionato

Blog 2017-2018
scritto da Admin il 11-04-2018 09:38
(nella foto: la Trevigliese scesa in campo domenica contro il NibionnOggiono)

Con il NibionnOggiono, domenica scorsa, è finita male, molto male. Ha vinto la squadra più forte, tornata con questi tre punti al secondo posto della graduatoria: la Trevigliese ben poco ha potuto, o meglio ben poco è riuscita a fare nonostante l´approccio come sempre carico di buone intenzioni.

Ancora una volta la formazione biancoceleste non è stata certo a guardare, o a subire, e per una prima parte del match ha illuso i suoi tifosi di poter centrare il risultato importante, come già era accaduto con le altre grandi del campionato (Sondrio e Villa d´Almè). Poi, però, gli avversari hanno fatto breccia portandosi in vantaggio ed è stato il primo masso di una caduta che presto è diventata franta.

In avvio di ripresa il NibionnOggiono ha segnato altre due reti e per la Trevigliese s´è fatta notte fonda: ancora una volta la fortuna non le ha dato certo una mano (alla mezzora due azioni compresse nell´arco di 1´ hanno prodotto cinque conclusioni filate da pochi metri: tutte respinte da portiere e difensori), mentre il calcio di rigore conquistato finalmente nell´ultimo spicchio di gara - e trasformato da Nenadovic - ha solo indorato la pillola. A tempo scaduto è arrivato anche il gol del 4-1 avversario, pietra tombale su di una domenica nera.

Una domenica che, per giunta, ha visto andare a punti tutte, ma proprio tutte le concorrenti iscritte loro malgrado alla corsa salvezza. Il che, inevitabilmente, s´è ripercosso sulla classifica biancoceleste, peggiorando ulteriormente una situazione già tutt´altro che rosea. Ora la squadra biancoceleste, sempre terzultima a 23, ha solo un punto di vantaggio sulla penultima (Brianza, 22) e cinque di ritardo da Mapello e Brugherio (28). In questo momento, queste quattro contendenti giocherebbero i playout (nel dettaglio: Brianza-Brugherio e Trevigliese-Mapello, in andata e ritorno), con l´Arcellasco (29) scampato per un pelo.

Ma questa situazione si presta a mille evoluzioni, considerando che ancora tre giornate sono in calendario e verranno infarcite da tanti scontri diretti, destinati pertanto a scrivere parole di fuoco sull´esito della disputa. La Trevigliese ne giocherà due, entrambi in trasferta: questa domenica andrà a Brugherio, poi - dopo il match interno con il Verdello che lotta per i playoff - all´ultima di campionato salirà a Merate per sfidare la Brianza. Tutto è possibile, anche e soprattutto cambiare il volto di una stagione infausta con tre grandi risultati centrati sul finale.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account