UA-51725861-1
31 Ottobre 2020

La rima facile: Trevigliese
grandi imprese

Blog 2018-2019
scritto da Admin il 20-11-2018 22:52
(nella foto: il giovane Filippo Ghirotti, protagonista di una bella prestazione sul campo di Villanterio)

Quarta in classifica, poi terza, prima, terza, prima: nelle ultime cinque giornate di campionato la Trevigliese è salita sull’ottovolante, ora trattenendo il respiro, ora regalando scariche di adrenalina a tutti i suoi tifosi.

Così, domenica scorsa, è arrivato un nuovo scossone e la puntina che traccia il grafico di rendimento ha subìto una nuova, forte oscillazione verso l’alto. La squadra di Cristian Redaelli – che soltanto la settimana precedente si era fatta bloccare sullo 0-0, in casa, dal Real Melegnano penultimo in classifica – è andata a vincere per 2-1 sul campo della capolista (ora ex), l’Union Basso Pavese: e con questi tre punti ha scavalcato gli avversari di giornata e staccato di nuovo anche l’Atletico San Giuliano, altra concorrente nella lotta per il primato.

Dunque, il vessillo biancoceleste sventola di nuovo solitario in cima alla graduatoria generale, ora che manca solo un mese alla fine del girone di andata. Vincere a Villanterio è stato elettrizzante, ma ancor più esaltante è risultato il modo con cui Rinaldi e compagni hanno fatto il colpo grosso: sin dal primo minuto hanno preso in mano le briglie del match, manifestando personalità e intraprendenza su un campo dove, magari, altri sarebbero stati consigliati a un minimo di prudenza e circospezione.

Nel giro di mezzora la Trevigliese ha segnato un gol (Rulli), sbagliato un rigore (Garbero, chiamato sul dischetto in assenza dello specialista Piccinini), centrato il raddoppio (di nuovo Rulli), generato altre azioni più che significative: insomma, una bella dimostrazione di carattere e mentalità vincente, come peraltro si conviene a una formazione chiamata a interpretare un ruolo da assoluta protagonista.

Nella ripresa il Basso Pavese, che non era certo primo per caso, ha provato a rialzare la testa tanto da accorciare il punteggio a metà tempo: ma ciò non è bastato a inficiare il successo biancoceleste, quanto mai meritato perché frutto di una prestazione autorevole. Così si comportano i leader, così servirà continuare a comportarsi nelle ultime quattro esibizioni del 2018: le prossima gare con Villa (questa domenica, allo ‘Zanconti’), Bresso (fuori) e Settalese (in casa) dovranno essere affrontate con il piede pigiato sull’acceleratore, così da prendere massima velocità per presentarsi lanciati, il 16 dicembre, sul campo dell’Atletico San Giuliano. E mostrare anche lì di quale ottima pasta sia fatta questa Trevigliese.


Realizzazione siti web www.sitoper.it