UA-51725861-1
27 Settembre 2020

Calcio champagne
con le bollicine degli Allievi

Blog 2018-2019
scritto da Admin il 20-11-2018 20:48
(nella foto: vittoria spumeggiante e primato, gli Allievi 2002 non toccano più terra)

Spettacolo, gol bellissimi, tre punti: cosa volere di più da una partita? Gli Allievi 2002 hanno bissato l’affermazione della settimana precedente (5-3) giocando di nuovo in casa e imponendosi - stavolta all’Ausonia – con un’altra cinquina.
È finita 5-1 in un crescendo biancoceleste: nel primo tempo, quanto mai incerto, Ingardia ha subito portato avanti il Cst con un gran tiro dal limite, ma gli ospiti, assai più attrezzati di quanto racconti la classifica, hanno pareggiato con uno splendido calcio di punizione infilatosi all’incrocio dei pali. È stato nella ripresa che la banda Mozzi ha preso il sopravvento, perché dopo il 2-1 segnato da Zanardi in mischia l’Ausonia non ha più avuto la forza di reagire: e così sono arrivate le perle infilate da Rossoni (un tiro arcobaleno dalla distanza), Longhi (punizione al curaro dal lato corto dell’area) e Ricardi (spunto incontenibile nel cuore della difesa ospite). Tutto questo a legittimare un brillantissimo primo posto in classifica, ora condiviso con il Pavia.

Intanto, la trasferta più corta del campionato (il derby con l’Acos, giocato al centro sportivo ‘Mazza’) non ha recato grossi problemi ai Giovanissimi 2005, dimostratisi superiori sotto ogni profilo ai cugini e alla fine vittoriosi per 6-1 con sei marcatori diversi (Kaso, Cocola, Vanoncini, Ingardia, Legramandi, Mastrogiacomo). I gialloneri hanno trovato il gol quando erano sotto di tre reti, ma questo ha stuzzicato ulteriormente la squadra di mister Tresoldi che è tornata a spingere con crescente determinazione sino a conferire al punteggio connotati tennistici.

Nel fine settimana si sono incastonati anche due pareggi: quello della Juniores è stato ottenuto sul campo di casa, rimontando la Virtus Garda Grumellese che si era portata a condurre alla mezzora del primo tempo. Ci ha pensato Agostinelli, a metà ripresa, a fissare l’1-1, poi divenuto definitivo nonostante gli sforzi profusi nel finale su ambo i fronti.

Lo 0-0 dei Giovanissimi 2004 è invece arrivato nella trasferta di Breno, lasciando alla spedizione biancoceleste l’amaro sapore dell’occasione persa. Il team guidato da mister Parolini ha mantenuto a lungo il controllo delle operazioni, con un possesso palla sicuramente superiore a quello dei padroni di casa: ma i suoi sforzi profusi verso l’area di rigore camuna non hanno dato i frutti desiderati.

Ancora peggio è andata agli Allievi 2003, beffati proprio allo scadere sul campo della Fiorente Colognola. I cittadini, praticamente, non hanno mai tirato in porta sino all'80’, quando si sono visti assegnare un calcio di rigore per un fallo di mano (con espulsione) e, sfruttandolo, hanno determinato l’1-0 finale: una vera disdetta per la Trevigliese, che già nel primo tempo aveva visto un colpo di testa di Marinoni sventato sulla linea a portiere battuto; e che ha trascorso la ripresa nella metà campo avversaria, creando varie occasioni da rete fra cui quella nitida di Mutti, la cui incornata ha colpito la traversa per poi rimbalzare sulla linea di porta e da lì tornare in campo.



Guarda QUI il riepilogo dei risultati biancocelesti

Guarda QUI le classifiche dei campionati giovanili:






Realizzazione siti web www.sitoper.it