UA-51725861-1
27 Settembre 2020

La facile ripresa
di un cammino difficile

Blog 2018-2019
scritto da Admin il 16-01-2019 09:09
(nella foto: primo gol stagionale per Matteo Ghilardi, a segno contro il Bruzzano)

Pronostico rispettato, dunque. La Trevigliese ha incontrato zero problemi nella prima gara del girone di ritorno, quando allo stadio ‘Zanconti’ si è presentato il Bruzzano accompagnato dai suoi numeri infelici (ultimo posto, una gara vinta e tutte le altre perse, decine e decine di reti incassate, ecc.): il netto 3-0 finale nemmeno racconta della estrema superiorità palesata dalla squadra seconda in classifica nei confronti di quella che staziona sul fondo sin dal principio e presumibilmente vi resterà sino al termine.

Alla fine i gol di scarto avrebbero potuto essere il doppio, semplicemente concretizzando una parte delle moltissime occasioni da rete create dal gruppo di mister Redaelli (mentre dalla parte opposta Marenzi infreddoliva senza venire mai chiamato in causa). Anche l’unico pericolo ipotetico – sottovalutare l’avversario e la partita, vedendola complicarsi con il trascorrere dei minuti – non ha nemmeno avuto il tempo di prendere forma: la Trevigliese è andata in vantaggio dopo dieci minuti, con una rete segnata di tacco da Garbero in sganciamento offensivo su corner; e ha raddoppiato alla mezzora, con Ghirotti andato a sfruttare un traversone di Rinaldi. La terza marcatura è giunta al quarto d’ora della ripresa, quando Ghilardi ha scagliato un siluro all’incrocio dei pali avversari: in quel momento, la gara ha perso di ogni residuo interesse, a parte quello di conoscere lo sviluppo degli eventi in corso a Sesto San Giovanni.

Sul campo del Villa, infatti, il Sant’Angelo capolista andava incontrando ben altre difficoltà, tanto da ritrovarsi in svantaggio a metà primo tempo. Poi, però, i rossoneri hanno ribaltato la situazione e vinto una gara infida, così da conservare i tre punti di vantaggio sulla Trevigliese: la quale, dunque, continua il suo inseguimento, cercando di prendere il dovuto slancio in vista dello scontro diretto in programma tra tre domeniche sul terreno della compagine barasina.

Un autentico evento, prima del quale saranno due impegni scivolosi a testare le sue forze e lo stato di forma acquisito durante la preparazione invernale: la prossima partita vedrà Serafini e soci di scena sul campo del Cinisello, mentre il turno successivo proporrà la gara interna contro il La Spezia. Si tratterà, dunque, di vedersela con due avversarie di centroclassifica, capaci di tutto e del contrario di tutto, decise a mettere il bastone fra le ruote a chi non può invece permettersi che le ruote smettano di girare: il girone di ritorno è ripartito e ha già rilanciato i temi caldi che hanno animato la prima parte del torneo. Vietato fermarsi.



Realizzazione siti web www.sitoper.it