UA-51725861-1
13 Agosto 2020

Gli Allievi 2001
calano il poker

Blog 2017-2018
scritto da Admin il 26-09-2017 08:09
(nella foto: tutto facile per gli Allievi 2001 nel derby con il Caravaggio)

La fase del rodaggio sta per essere completata, le formazioni del vivaio biancoceleste stanno andando a regime e a giorni sarà finalmente il momento di Esordienti e Pulcini, i cui campionati avranno inizio il 30 settembre.

Nel frattempo, la Juniores ha conosciuto l´amarezza della prima sconfitta, tornando battuta 1-2 dalla trasferta di Governolo. Un ottimo secondo tempo non è stato sufficiente a rimediare gli errori commessi nel primo, quando la gara è stata compromessa da una rete subita già nei primi minuti. Al quarto d´ora, poi, l´arbitro ha decretato rigore ed espulsione a carico della Trevigliese: Valvassori ha compiuto una prodezza parando il tiro dal dischetto, ma alla mezzora ha dovuto comunque inchinarsi al raddoppio dei mantovani. Tutta un´altra storia dopo l´intervallo, in cui la squadra di mister Russo si è scossa e ha cominciato a reagire, accorciando le distanze con una punizione di Maffei e creando altre occasioni da rete, senza però riuscire a finalizzarle e ad agguantare l´agognato pareggio.

Un po´ meglio è andata la trasferta degli Allievi 2002 vissuta, sempre sabato, sul terreno del Rigamonti, dove è maturato un pareggio per 1-1. I ragazzi allenati da Festa hanno iniziato il match nel migliore dei modi, andando a segno con Paolo Fanzaga a seguito di un´ottima percussione condotta da Longhi lungo la fascia destra. Poi è arrivata la replica dei padroni di casa, che hanno alzato il ritmo e creato occasioni: pur restando in 10 uomini a seguito di una espulsione, i bresciani hanno insistito anche nella ripresa, sino ad agguantare il pari su calcio piazzato. Un pari sostanzialmente giusto, ma resta comunque un pizzico di rammarico in casa biancoceleste per la situazione di superiorità numerica che non è stata sfruttata come si sarebbe potuto.

Domenica, invece, gli Allievi 2001 hanno vinto in maniera sostanzialmente agevole la gara interna con il Caravaggio, risolta con un netto 4-0. Dopo un solo minuto la squadra era già in vantaggio con Marchionne, con raddoppio di Nava arrivato di lì a poco grazie a un preciso colpo di testa su calcio d´angolo; il punteggio è stato messo in sicurezza ancor prima dell´intervallo su calcio di rigore trasformato da Bertocchi e, con il Caravaggio ridotto in 10 da un´espulsione, non è stato un problema controllare la situazione nella ripresa e completare il poker con il sigillo di Gualandris.

(in queste foto: l´imperioso colpo di testa di Nava per il 2-0 e il rigore del 3-0 trasformato con freddezza da Bertocchi)





Le altre due gare della mattina si sono concluse senza vinti, né vincitori e, nel caso dei Giovanissimi 2003, anche senza gol. A Segrate non ci si è mossi dallo 0-0, nonostante una bella performance della formazione della Trevigliese che ha dominato il primo tempo, muovendosi bene in campo, facendo girare palla e creando anche opportunità da rete, sfumate per la bravura del portiere di casa e per sfortuna (una traversa colpita). Il copione è stato ben interpretato anche nella seconda parte dell´incontro, seppur senza la medesima intensità, tanto da concedere qualche spazio ai milanesi che in ogni caso non si sono mai resi seriamente pericolosi.

I Giovanissimi 2004 hanno invece visto sfumare la vittoria nelle battute finali, facendosi raggiungere dalla Tritium che è stata costretta a inseguire a lungo. Curioso, ma ineccepibile, il rigore fischiato a favore dei biancocelesti, con un giocatore trezzese che ha volontariamente fermato la palla in area con le mani perché ingannato da un fischio arbitrale arrivato però... dal campo adiacente (dove era in corso una partita di calcio a 7)! Pefano ha fatto centro dal dischetto e poi la sfida è proseguita a fasi alterne, sino a condurre al gol del definitivo 1-1 arrivato nelle battute finali su calcio di punizione.


Realizzazione siti web www.sitoper.it