UA-51725861-1
20 Agosto 2017
immagine di testa


Il Blog

LA VITTORIA CHE SERVIVA

Cronache e Commenti
scritto da Admin il 14-03-2017 17:11
(nella foto: Simone Vitali trasforma il calcio di rigore del momentaneo 1-0 sulla Rivoltana. Finirà 2-1)

Trevigliese batte Rivoltana, meno male. Servivano davvero questi tre punti che hanno corroborato la classifica dei biancocelesti: del resto, non si poteva proprio pensare che, per poter centrare l´agognato traguardo-salvezza, la partita con l´ultima in classifica andasse a concludersi in altro modo.

È finita 2-1, un punteggio che racconta tutto e niente. In campo la differenza dei valori è emersa in maniera ben più netta di quanto racconti il risultato; eppure la squadra di mister Poma è arrivata al traguardo con il fiatone e il triplice fischio finale è stato accolto come una liberazione dal pubblico di fede Cst, inquieto per la possibilità di subire una malaugurata beffa.

C´era parecchia gente in tribuna - la società ha organizzato degnamente i festeggiamenti per il suo compleanno: 110 anni di storia calcistica, come nessun altro in provincia di Bergamo - e sembrava ci si potesse gustare una partita tutta in discesa, vista la partenza sparata e il calcio di rigore procurato e trasformato da capitan Vitali nella prima fetta di partita.

Trovato l´1-0, invece, alla Trevigliese è venuto il braccino. Il gioco ha cominciato a dipanarsi in maniera assai farraginosa, le poche occasioni create successivamente sono state sciupate e la situazione è rimasta in bilico sino alla mezzora della ripresa, quando ancora Vitali è stato affossato in area dal portiere (espulso) e Corradi ha provveduto alla trasformazione del secondo rigore di giornata. Neppure il raddoppio, però, ha spento le preoccupazioni, perché è bastato distrarsi per dare alla Rivoltana in dieci la possibilità di accorciare le distanze: e l´ultimo quarto d´ora è stato così vissuto in un clima surreale, sbagliando clamorosamente la palla del 3-1 e rischiando sino all´ultimo che un rimpallo fatale favorisse il pareggio degli indomiti avversari.

Così non è stato, grazie al cielo: e i risultati quasi tutti favorevoli in arrivo dagli altri campi hanno dato nuova linfa alle speranze del Cst. Che, ora come ora, sarebbe salvo, risultando 11° e meglio piazzato del MapelloBonate, che ha gli stessi punti (24) e la stessa classifica avulsa, ma una peggiore differenza reti generale (quindi: Mapello 12° e teoricamente ai playout).

Il problema è che il campionato è tutt´altro che finito, anzi propone un nuovo, pericolosissimo scontro diretto sul campo della Rhodense, che è penultima a quota 20: fare risultato è d´obbligo per una Trevigliese che oggi vede la salvezza appena appena più vicina.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]