UA-51725861-1
26 Settembre 2020

Trevigliese retrocessa,
fra dubbi e amarezza

Blog 2017-2018
scritto da Admin il 01-05-2018 16:34
(nella foto: Riccardo Motta ha segnato l´ultimo gol del campionato 2017-18. Un gesto tecnico bellissimo, con un pallonetto dal cerchio di centrocampo a sorprendere il portiere fuori dai pali: purtroppo, neppure questo è servito a evitare la retrocessione)

La classifica recita spietata: Trevigliese retrocessa in Promozione. L´ultima giornata del campionato 2017-18 ha emesso il suo verdetto, condannando la gloriosa società biancoceleste a un triste declassamento.

La squadra di mister Brembilla ha fatto in pieno, almeno stavolta, il suo dovere, vincendo 2-0 sul campo del Brianza Cernusco Merate; ma i risultati degli altri campi hanno svuotato di significato questa impresa, perché tutte le concorrenti nella corsa salvezza hanno conquistato a loro volta i tre punti: così l´Arcellasco è rimasto a +8, il Brugherio e il Mapello a +7, quello che serviva loro per mantenersi oltre la forbice ammessa (sei punti di distacco) ed evitare i playout. Condannando, di conseguenza, i biancocelesti alla retrocessione diretta.

In fondo c´era da aspettarselo, perché nelle battute finali di ogni campionato le motivazioni hanno il sopravvento sui valori tecnici: e chi non ha più nulla da chiedere all´ultima partita difficilmente oppone una fiera resistenza a chi invece punta ancora a un tangibile obiettivo. Però per tutte quelle due ore vissute con il cuore in gola la Trevigliese ci ha voluto credere, giocando nel migliore dei modi la sua partita: a metà primo tempo s´è portata in vantaggio con un bell´inserimento di Boateng, poi ha montato una solida guardia di fronte a uno Scotti molto reattivo e a tempo scaduto ha raddoppiato con un fantastico gol di Motta (che ha recuperato palla sulla linea di centrocampo e, fatti due passi, ha visto il portiere fuori dai pali e lo ha uccellato con un preciso pallonetto lungo oltre 40 metri).

Tutto questo, però, non è bastato per agguantare i playout. L´Arcellasco ha battuto 3-0 un Mariano già in vacanza (e ci può stare); il Brugherio ha piegato 4-2 la CasateseRogoredo che ha opposto un minimo di resistenza (e ci può stare pure quello); ma soprattutto il Mapello ha vinto a Caprino per 3-4 una partita che lo vedeva soccombere 3-0 a metà ripresa. E questo, magari, ci può stare un po´ meno, perché questa pazzesca rimonta - con quattro gol segnati negli ultimi 20´ del campionato - ha un che di incredibile e incomprensibile; e perché davvero, come diceva il divo Giulio, a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca.

Comunque sia, la Trevigliese non è certo retrocessa per le anomalie della 30a giornata. La Trevigliese è retrocessa perché nelle 29 precedenti è spesso caduta in errori fatali, sulle cui motivazioni la società ora comincerà a riflettere con attenzione. Per evitare di ricascarci e poter così preparare nel migliore dei modi la prossima stagione: quella della riscossa.


Realizzazione siti web www.sitoper.it