UA-51725861-1
03 Luglio 2020

Trevigliese ancora ko,
la strada è in salita

Blog 2017-2018
scritto da Admin il 03-10-2017 20:42
(nella foto: il gol dello 0-1 segnato dalla Cisanese, che poi raddoppierà nei minuti di recupero)

Tanto per sdrammatizzare un po´ diciamo che, rispetto all´anno scorso, la Trevigliese ha comunque tre punti in più. Il terribile campionato 2016-17 ebbe inizio con quattro sconfitte consecutive (accompagnate da altri tre insuccessi in Coppa Italia), mentre quest´anno la vittoria di Caprino contribuisce se non altro a puntellare un bilancio non certo entusiasmante.

Domenica scorsa, ospitando la Cisanese, la compagine di mister Brembilla ha perso la terza partita del suo torneo e ancora una volta per 0-2. E forse non è un caso che tutte queste gare si siano dipanate secondo il medesimo canovaccio: inizio interessante e sorretto da ammirevoli intenzioni, poi un episodio fortuito o sospetto ha spinto avanti gli avversari e per i biancocelesti s´è fatta notte fonda. Una volta andati sotto non c´è stato verso di recuperare lo svantaggio, anzi l´inevitabile sbilanciamento offensivo ha offerto il fianco alle ripartenze altrui, che inesorabilmente sono sfociate nel raddoppio

È successo così anche con la Cisanese: mezzora di buona Trevigliese, che però non ha prodotto alcuna tangibile situazione da gol; poi gli ospiti hanno condotto un micidiale fraseggio sul filo del fuorigioco, sfruttandolo in modo da portarsi a condurre. Da lì in avanti non c´è più stato verso di raddrizzare il punteggio, anche perché fare gol all´undici di Cisano è impresa al limite dell´impossibile (quattro partite, zero reti incassate: nessun altro ci è riuscito in tutta l´Eccellenza lombarda). Nella ripresa, Capelli ha avuto l´occasionissima per pareggiare, sventata col piedone dal portiere avversario; e nonostante il possesso palla insistente e nervoso della formazione di casa, gli ospiti hanno creato in contropiede tre nitide opportunità da rete, di cui l´ultima sfruttata a tempo già scaduto.

Insomma, un´altra domenica in cui masticare amaro, rimuginando su un calendario infelice che ha proposto in rapida successione due squadre ambiziose e attrezzate per inseguire il successo finale (Villa d´Almè e Caprino), poi le due belle sorprese di questo primo spicchio di campionato (Arcellasco Erba e Cisanese). E non che il prossimo impegno possa lasciar dormire sonni tranquilli: il Cst è atteso ad Albino, da dove lo scorso anno tornò sconfitto e dove questa domenica troverà un´altra squadra di sicura qualità. L´AlbinoGandino domenica ha perso la sua imbattibilità a Mapello, ma resta formazione pimpante e abituata a far bene: ossia quello che vorremmo diventasse in fretta anche la Trevigliese.



Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account