UA-51725861-1
14 Dicembre 2018
News
percorso: Home > News > Breaking News

BERGAMINI DIXIT:
«RIPORTIAMO IL CST
DOVE GLI COMPETE»

30-11-2018 08:02 - Breaking News
(nella foto: Fabio Bergamini al paddock Ferrari: che stia per nascere una Trevigliese a tutta velocità?)

Fabio Bergamini
, innanzitutto, si dice orgoglioso: «La Trevigliese, con i suoi 111 anni di vita, rappresenta la storia del calcio a Treviglio e non solo, essendo una delle società più antiche di tutto il movimento nazionale. Quindi, poter rappresentare questo patrimonio e il suo Consiglio direttivo è, soprattutto, un onore».

Il nuovo presidente del glorioso Cst, insediatosi a metà novembre, ne è stato per anni consigliere: «Il nostro direttivo è molto coeso e determinato, a prescindere dai risultati colti alla domenica dalla prima squadra: questo perché è composto da persone con ampie professionalità e grande bagaglio di esperienze, sia in ambito calcistico che lavorativo. Hanno voluto eleggermi all’unanimità, dunque ora tocca a me ripagare al meglio la fiducia ricevuta. Colgo l’occasione per ringraziare Bruno Brulli, che lascia il timone della società dopo 11 anni di grande lavoro: la sua esperienza continuerà a essere al servizio della Trevigliese all’interno del Consiglio.

Chiaro che l’avvio di un nuovo percorso porti a delineare programmi e finalità a breve, medio e lungo termine: «In realtà – spiega Bergamini – il nuovo corso seguirà un solco già tracciato, intensificandone i contenuti. Gli obiettivi sono sostanzialmente quattro: riportare la prima squadra ai livelli che le competono; potenziare un settore giovanile già ben strutturato e qualificato; trovare soluzioni al problema dell’affollamento delle strutture sportive; inserire nuove competenze e professionalità all’interno della nostra organizzazione».

Insomma, una strategia a più livelli, di cui il primo – quello meramente sportivo – è per natura il più immediato e affascinante: «La rosa allestita quest’anno è importante, avendo posto l’obiettivo di disputare un campionato di vertice per tentare di risalire: non vi è dubbio che certi risultati si ottengono sul campo soltanto se all’esterno si lavora con organizzazione e programmazione».

‘Organizzazione’ e ‘programmazione’ sono peraltro i capisaldi dell’attività di vivaio, autentico punto di forza del sodalizio biancoceleste. «Il nostro settore giovanile, che già ora vanta formazioni di grande caratura, vuole crescere ancora. L’intenzione è quella di allungare la filiera nella fascia dell’attività di base, anche intensificando la collaborazione con le altre realtà locali, Acos in primis; al tempo stesso pensiamo sia doveroso alzare ulteriormente l’asticella per le formazioni dell’area agonistica, che devono aspirare a ruoli da protagoniste, per non dire mattatrici a livello regionale, confrontandosi con successo con le realtà più blasonate del calcio lombardo».
(continua)


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio